Fondo Vittime Vulnerabili - Procura della Repubblica presso il Tribunale di Milano

Online dal 10 febbraio 1999
Vai ai contenuti

Menu principale:

Fondo Vittime Vulnerabili

hidden


A seguito di una serie di iniziative adottate per la tutela della vittima dei reati informatici (tra le molte, si veda il convegno Crimine informatico, vittime, processo penale del maggio 2013), nel marzo 2014 viene attivato il Fondo per le attività risarcitorie derivanti da crimini informatici.

Con il nuovo Protocollo di intesa tra Procura, Prefettura e Comune di Milano, dal 15 novembre 2017 il Fondo estende gli effetti anche ai reati a danno delle vittime vulnerabili (art. 1).

Il Fondo funziona tutte le volte in cui non si riesce ad identificare le vittime dirette del reato o, se identificate, per ragioni personali o economiche rinunciano a partecipare al processo.

Secondo gli accordi originariamente intrapresi con l’Amministrazione comunale nel 2013, il Fondo per le vittime vulnerabili (art. 2 punto f) continua ad essere "destinato – attraverso il risarcimento dell'intera collettività da parte di autori di crimini […] – all’espletamento, direttamente o attraverso delegati, di attività che siano ritenute di interesse generale o che abbiano ricadute positive per il territorio quali corsi d'informazione per giovani, attività specifiche di prevenzione ecc..": in alcuni, selezionati, casi insieme ad un percorso dai contenuti riparativi offerto all’imputato.

Per aderire al Fondo è necessario utilizzare la modulistica preparata dal Comune di Milano, allegando copia del versamento effettuato:

coordinate bancarie
 COMUNE DI MILANO – fondo per le vittime vulnerabili
 conto corrente c/o Banca Intesa San Paolo filiale di via Silvio Pellico n. 16 - Milano IBAN: IT34D0306901783009134207823

 bollettino postale
 COMUNE DI MILANO – fondo per le vittime vulnerabili
 c/c n. 01861/1000/00000246

Il Comune di Milano fornisce una rendicontazione periodica della destinazione in concreto delle somme ricevute, con comunicazioni qui riportate.


Realizzato da Personale dell'Ufficio
Torna ai contenuti | Torna al menu