I bassorilievi della Corte di Appello - Procura della Repubblica presso il Tribunale di Milano

Online dal 10 febbraio 1999
Vai ai contenuti

Menu principale:

I bassorilievi della Corte di Appello

Il Palazzo di Giustizia

Ma il migliore sfoggio di arte scultorea si trova nell'"ambulatorio" della Corte d'Appello civile. In questa aula, dove il cromatismo dei marmi - pareti in paonazzo, pavimento in rosso levante, aperture in porfido, sedili in verde - e le vetrate frontali creano un'atmosfera di particolare suggestione, tre grandi pannelli al centro della parete formano un trittico imponente, ogni pezzo con una voce ben distinta dall'altra. A sinistra il bassorilievo di Romano Romanelli, la "Giustizia romana", al centro la "Giustizia corporativa" di Arturo Martini, a destra la "Giustizia biblica" di Arturo Dazzi. Un complesso, quindi, affidato ad artisti di fama, che possono dare l'impressione di stridore a causa del diverso temperamento e dello stile differente, essendo forse la scelta suggerita più da opportunità che da fini artistici.

Realizzato da Personale dell'Ufficio
Torna ai contenuti | Torna al menu