Liquidazione delle spese di giustizia - trasmissione delle istanze via web modalità operative in vigore da gennaio 2016 - Procura della Repubblica presso il Tribunale di Milano

Online dal 10 febbraio 1999
Vai ai contenuti

Menu principale:

Liquidazione delle spese di giustizia - trasmissione delle istanze via web modalità operative in vigore da gennaio 2016

uffici > spese di giustizia
Come già previsto, e coerentemente con le disposizioni di  legge relative alla dematerializzazione dei flussi documentali, da gennaio 2016 le istanze di liquidazione delle spese di giustizia dovranno essere trasmesse a questa Procura esclusivamente via web, ponendo di fatto termine alla fase sperimentale, avviata in data 20/01/2014 per alcune tipologie di beneficiari ed in data 01/07/2014 per tutte le rimanenti, e che prevedeva anche il deposito cartaceo a completamento della procedura.

Pertanto, da gennaio 2016:
      
  • Le istanze di liquidazione dovranno essere trasmesse esclusivamente on line, attraverso il Sistema Web  “Liquidazioni Spese di Giustizia”, raggiungibile tramite il sito istituzionale del Ministero della Giustizia o direttamente al seguente link: https://lsg.giustizia.it/ , previa  registrazione ed acquisizione delle proprie credenziali di accesso;
    
  • Le istanze dovranno essere complete dei dati richiesti, ivi compreso il nominativo del magistrato competente alla liquidazione: a tale proposito di chiede particolare attenzione in fase di inserimento dei dati, soprattutto in relazione al numero di procedimento penale cui imputare la spesa, alla tipologia di beneficiario ed al periodo di inizio e fine incarico, campo quest’ultimo essenziale quale parametro di confronto per eventuali istanze duplicate;
        
  • Alle istanze dovranno essere allegati, previa scansione dei documenti cartacei, tutti gli allegati richiesti per la tipologia di liquidazione, ivi compresi il modulo di richiesta di liquidazione a favore di ausiliario del magistrato” , che si allega e che si pubblica nella sezione modulistica , essenziale per i dati di riepilogo delle singole richieste e che in nessun caso può essere sostituito dal pdf generato dal sistema al momento della trasmissione, nonché tutta la documentazione relativa ad eventuali spese sostenute;

  • Nessun cartaceo dovrà essere depositato o trasmesso alle segreterie di competenza: la validazione dell’istanza avverrà tramite il sistema web, aprendo il file pdf generato al momento dell’inserimento dei dati, salvandolo sulla propria postazione remota e trasmettendolo via pec all’indirizzo istanzaweb.siamm@giustiziacert.it purché nella trasmissione venga utilizzato l’indirizzo pec utilizzato in fase di registrazione dell’utente.

L’utente che accede al sistema avrà la possibilità di monitorare in tempo reale lo stato di avanzamento di tutte le sue istanze, sia web che cartacee,  già presentate agli uffici giudiziari e contenute nelle cartelle “istanze web” ed “istanze cartacee”.

Pertanto,

da gennaio 2016 l’accesso fisico all'Ufficio Spese di Giustizia verrà limitato ai soli casi di particolare complessità, nella giornata del mercoledì dalle ore 11.30 alle ore 13.30.

mentre nessun accesso sarà consentito presso le singole segreterie dei PM

Si rammenta che la trasmissione via web non sostituisce l’obbligo dei beneficiari di comunicare all’Ufficio Spese ogni eventuale variazione relativa alla propria posizione anagrafica e fiscale nonché ai dati di pagamento,  che devono sempre essere tempestivamente aggiornati a cura degli interessati e che tale comunicazione deve avvenire esclusivamente all’indirizzo mail: spesedigiustizia.procura.milano@giustizia.it contestualmente all’aggiornamento dei propri dati  di autenticazione web.

Istanze incomplete, in quanto prive dei dati richiesti o carenti nella documentazione, non saranno importate e verranno restituite al mittente tramite il sistema web, per le opportune rettifiche/integrazioni.

Si rammenta inoltre che dalla home page di accesso al sistema è possibile scaricare un manuale operativo destinato agli utenti esterni.

Come di consueto,  per eventuali chiarimenti in ordine alla procedura telematica e per la risoluzione di qualsiasi questione tecnica, è necessario rivolgersi al servizio di Help Desk del Sistema SIAMM:

email: supporto.SIAMM@giustizia.it
Telefono: +39 06 90289117
Fax: +39 06 60513160
 
 
F.TO IL DIRIGENTE
 Dott. Michele DELMEDICO
Realizzato da Personale dell'Ufficio
Torna ai contenuti | Torna al menu