Caselle PEC per il deposito degli atti penali art. 24 comma 4 DL 137/2020 - Procura della Repubblica presso il Tribunale di Milano

Online dal 10 febbraio 1999
Vai ai contenuti

Caselle PEC per il deposito degli atti penali art. 24 comma 4 DL 137/2020

Corporate



IL PROCURATORE DELLA REPUBBLICA

Visto l’art. 24 del Decreto Legge nr. 137 del 28 ottobre 2020 contenente “Ulteriori misure in materia di tutela della salute, sostegno ai lavoratori e alle imprese, giustizia e sicurezza connesse all’emergenza epidemiologica da Covid-19”;

Visto il Provvedimento del Direttore Generale dei sistemi Informativi Automatizzati del Ministero della Giustizia del 9 novembre 2020 nr. 10791;

Indica di seguito le modalità di deposito degli atti degli Avvocati per la Procura di Milano a far data dal 10 novembre 2020 revocando ogni precedente circolare sul deposito degli atti.

N.B. Gli atti allegati alle PEC devono essere firmati digitalmente. Le tipologie di firma ammesse sono PAdES e CAdES.

Nr. 1.  DEPOSITO PRIMI ATTI - GENERALE
Deposito querele, denunzie ed esposti da parte degli avvocati (ad eccezione di quelli concernenti il reato di cui all’art 642 C.P. e quelli dei reati del V dipartimento-c.d. Codice Rosso)


Nr.2.    DEPOSITO ATTI – MATERIA QUINTO DIPARTIMENTO (CODICE ROSSO)
Deposito querele, denunzie ed esposti da parte degli avvocati per i reati del V dipartimento-Codice Rosso nonché istanze, memorie, richieste anche 335 c.p.p., nomine per tali procedimenti ante 415 bis CPP


Nr.3.    DEPOSITO ATTI – TRUFFE ALLE ASSICURAZIONI 642 C.P.
Deposito querele da parte degli avvocati per il reato di cui all’art. 642 CP nonché istanze, memorie, richieste anche 335 c.p.p., nomine per tali procedimenti ante 415 bis CPP

Nr. 4.    DEPOSITO E RICEZIONE ATTI - ESECUZIONE PENALE
Deposito e ricezione istanze, richieste, memorie ed altri atti relativi all’Esecuzione Penale


Nr. 5.   RICEZIONE ATTI PROCEDIMENTI ANTE 415 BIS - GENERALE
Deposito istanze, richieste ex art. 335 c.p.p., nomine e memorie e ogni altro atto nella fase delle indagini preliminari ante 415 bis (ad eccezione degli stessi atti per i procedimenti del Portale ovvero ex art. 642 C.P. ovvero per i reati del V dipartimento-Codice Rosso)


Nr.6.   RICEZIONE ATTI PROCEDIMENTI ANTE 415 BIS – MATERIA PORTALE e GIUDICE DI PACE (cfr Elenco sotto indicato in allegato)
Ricezione istanze, richieste ex art. 335 c.p.p., nomine e memorie nella fase delle indagini preliminari ante 415 bis per i procedimenti materia Portale

PORTALE DEL PROCESSO PENALE TELEMATICO
Deposito di memorie, documenti, richieste ed istanze indicate dall’art. 415 bis co 3 c.p.p.

ATTENZIONE: Per tutte le comunicazioni in cui sia noto il numero del procedimento ovvero il nominativo del PM, occorre specificare tali dati nell’oggetto al fine di agevolare la trasmissione dell’atto all’ufficio competente.

ATTENZIONE: Si rende noto agli interessati che le denunce e/o querele inviate da parte di privati cittadini attraverso messaggi di posta elettronica, ordinaria o certificata, a questa Procura della Repubblica non sono validamente presentate e non produrranno alcun effetto giuridico, non rispondendo ai requisiti fissati dagli artt. 333 e 336-340 c.p.p.

Sito web interamente realizzato da Personale dell'Ufficio
Torna ai contenuti