Richiesta Ascolto ADI - Procura della Repubblica presso il Tribunale di Milano

Online dal 10 febbraio 1999
Vai ai contenuti

Richiesta Ascolto ADI

Intercettazioni

I campi contrassegnati con asterisco sono obbligatori. Il sistema è in grado di tenere traccia di alcuni dati informatici utili per una eventuale identificazione del mittente.


Il difensore ha diritto all’ascolto di tutte le fonie relative al procedimento (a prescindere dalla relativa qualifica come “rilevanti” ai sensi della L. n. 7/2020), nonché alla consultazione degli atti di intercettazioni non rilevanti (TIAP Document@ archivio riservato) previa autorizzazione del P.M. e richiesta di appuntamento presso l’Ufficio Intercettazioni della Procura della Repubblica (Sesto piano, stanza 12).

A tali fini, deve compilare il seguente form. La richiesta sarà inoltrata al P.M. titolare; ottenuta l’autorizzazione, al difensore verranno comunicati via email data e ora dell’appuntamento.


Il sottoscritto Avvocato









Fiducia
Ufficio
Dell'indagato/Imputato


Libero
Detenuto
Della Persona Offesa





La consultazione di TIAP Document@
L'accesso ai seguenti eventi


SI
NO

INDICA
- il titolo di legittimazione (avviso di conclusione indagini o ex art. 408 c.p.p. notificati, avviso di deposito, decreto di giudizio immediato notificato, ordinanza applicativa di misura cautelare o di misura di sicurezza in via provvisoria, indicando la data dell’atto)
- eventuale accompagnatore (indagato/imputato, interprete, consulente, max una persona) che accompagnerà il difensore presso l’Ufficio Intercettazioni.

ALLEGA
(Nota bene: i documenti, da allegarsi in formato pdf, non devono avere un peso superiore a 1Mb ciascuno)




IN CASO DI DELEGA:


Nel caso si intenda chiedere l’autorizzazione anche per un accompagnatore (indagato/imputato, interprete, consulente, max una persona):




Sito web interamente realizzato da Personale dell'Ufficio
Torna ai contenuti